Articoli

Convegno "Agricoltura di qualità - Biosensori piezoelettrici a risposta in tempo reale per applicazioni ambientali e agro-alimentari" . Sabato 3 ottobre 2015 Battipaglia ore 9.30 ex Scuola de Amicis, piazza Amendola.

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Si svolgerà, nell'ambito festAmbiente organizzata da Legambiente, sabato 3 ottobre 2015 a Battipaglia (SA) con inizio alle ore 9.30 presso l'ex Scuola de Amicis in  piazza Amendola il convengo il convegno "Agricoltura di qualità sicurezza alimentare e innovazione tecnologica". Nel corso del convegno sarà presentato il progetto “Biosensori piezoelettrici a risposta in tempo reale per applicazioni ambientali e agro-alimentari”

 

Il progetto intende realizzare biosensori con caratteristiche di innovatività, sia in termini di biomolecole rivelabili sia per le caratteristiche di portabilità, versatilità e di risposta in tempo reale per applicazioni ambientali. In particolare, si lavorerà alla messa a punto di biosensori piezoelettrici basati sulla tecnologia delle microbilance a cristalli di quarzo (QCM) integrati con un sistema di microfluidica per la rivelazione di inquinanti e pesticidi in alimenti, terreni e acque. L’alta specificità del biosensore sarà ottenuta ancorando alle superfici d’oro delle microbilance anticorpi ovvero piccole sequenze di DNA (aptameri), mentre la sensibilità sarà ottenuta attraverso l’applicazione di una nuova tecnica di funzionalizzazione messa a punto nel gruppo di ricerca del Dipartimento di Scienze Fisiche.

Essa consiste nell’irraggiamento degli anticorpi con impulsi laser UV ultrabrevi che provocano la rottura dei ponti disolfurici producendo gruppi tiolici in grado di ancorarsi alla superficie in modo da esporre la parte dell’anticorpo in grado di riconoscere l’analita. Per arrivare alla realizzazione di questo nuovo tipo di biosensore, occorre l’interazione tra specialisti con diverse competenze: di biologia molecolare per l’individuazione degli anticorpi o degli aptameri più adatti a rivelare le specie di interesse, di ingegneria per l’ottimizzazione dell’elettronica di lettura della QCM, di chimica/biotecnologia per la definizione dei protocolli volti ad ottenere un’efficiente funzionalizzazione delle QCM e per la microscopia da effettuarsi sulla lamina funzionalizzata, ed infine di fisica per la gestione della sorgente di radiazione e per una ricerca di base sui meccanismi di interazione radiazione materia. Queste competenze saranno coperte da tutti i partner della collaborazione e dai ricercatori che rientreranno in Italia.

La realizzazione del biosensore, che, già testato a un primo livello laboratoriale, mostra caratteristiche competitive con altre tecnologie con analoga funzione in commercio, attraverso l’azione sinergica ed integrativa dei partner, aprirà nuove frontiere nel campo della tutela ambientale e della sicurezza alimentare, che progressivamente potranno essere esperite sia da parte degli enti preposti al monitoraggio istituzionale che di strutture private che richiedono (o offrono) un costante controllo degli inquinanti e dei pesticidi. Il coinvolgimento di tali soggetti, unitamente a quelli del mondo della scuola e della formazione, nonché dell’associazionismo di categoria o di rappresentanza di interessi diffusi, disseminerà i risultati della proposta progettuale in contesti territoriali e settoriali di area vasta, interfacciando un settore di mercato la cui crescita è resa possibile solo dall’applicazione pratica di ricerche innovative e tecnologicamente avanzate.

Per saperne di più

Seguirà la tavola rotonda sul tema "Agricoltura di qualità: sicurezza alimentare e innovazione tecnologica"

Coordina:

GIANCARLO CHIAVAZZO

Responsabile Scientifico Legambiente Campania

Intervengono:

CORRADO MARTINANGELO

Responsabile Segreteria del Ministro delle Politiche Agricole

MAURIZIO GUBBIOTTI

Componente Comitato di Indirizzo Fondazione con il Sud

ANNA SAVARESE

Vicepresidente Legambiente Campania

FILIPPO DIASCO

Direzione Generale Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Regione Campania

SILVESTRO CAPUTO

Presidente Consorzio per la Ricerca Applicata in Agricoltura

RAFFAELE VELOTTA

Professore Dipartimento di Fisica dell’Università di Napoli Federico II

MARCELLO MURINO

Presidente Ordine Agronomi e Forestali Provincia di Salerno

ERNESTO LAHOZ

Unità di ricerca di Caserta CREA

ROSARIO RAGO

Presidente Confagricoltura Salerno

ALESSANDRO MASTROCINQUE

Presidente CIA Campania

GENNARINO MASIELLO

Presidente Coldiretti Campania

EMILIO FERRARA

Direttore OP Terra Orti

ARISTIDE VALENTE

Presidente OP Alma Seges

Saluti e inaugurazione delle mostre di Festambiente Agricoltura

GERLANDO IORIO

Presidente Commissione Straordinaria Comune di Battipaglia

In evidenza

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sui temi di interesse della categoria.

Formazione online

Cerca nel sito

contatore visite

864887
OggiOggi79
Mese correnteMese corrente10241
TotaleTotale864887
US

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo