Comune di Pisciotta (SA) - Azione a tutela della categoria intrapresa dal Consiglio dell'Ordine

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Il Consiglio dell'Ordine di Salerno ha formulato formale istanza di modifica dell'avviso pubblico "per l'acquisizione curricula per formazione short list di figure professionali per composizione commissione locale per il paesaggio, d.lgs 42/2004." pubblicato il 24 luglio 2014 dal Comune di Pisciotta (SA)

L’Avviso, infatti, non contempla tra i requisiti per la presentazione delle candidature la laurea in scienze agrarie o forestali prevedendo invece il diploma di perito agrario.

 

Si è quindi rappresentato che la legge 7 gennaio 1976, n. 3, successivamente integrata e modificata, disciplina unitariamente la professione di dottore agronomo e di dottore forestale e, all’art. 2, elenca le attività di competenza dei suddetti professionisti.

Nello specifico, al dottore agronomo e al dottore forestale competono:

a) le attività volte a valorizzare e gestire i processi produttivi agricoli, zootecnici e forestali, a tutelare l’ambiente e, in generale, le attività riguardanti il mondo rurale

b) lo studio, la progettazione, la direzione, la sorveglianza, la liquidazione, la misura, la stima, la contabilità e il collaudo di opere inerenti ai rimboschimenti, alle utilizzazioni forestali, alle piste da sci ed attrezzature connesse, alla conservazione della natura, alla tutela del paesaggio ed all’assestamento forestale

c) lo studio, la progettazione, la direzione, la sorveglianza, la misura, la stima, la contabilità ed il collaudo di lavori inerenti alla pianificazione territoriale ed ai piani ecologici per la tutela dell’ambiente; la valutazione di impatto ambientale ed il successivo monitoraggio per quanto attiene agli effetti sulla flora e la fauna; i piani paesaggistici e ambientali per lo sviluppo degli ambiti naturali, urbani ed extraurbani; i piani ecologici e i rilevamenti del patrimonio agricolo e forestale;

d) il recupero paesaggistico e naturalistico; la conservazione di territori rurali, agricoli e forestali; il recupero di cave e discariche nonché di ambienti naturali;

Si è quindi invitata L'amministrazione Comunale, in persona del Responsabile del Procedimento, a voler modificare l’art. 1 dell’Avviso ovvero a voler, anche con una nota integrativa, chiarire che sono ammessi alla partecipazione i laureati in scienze agrarie e forestali, provvedendo contestualmente a posticipare la data di scadenza per la presentazione delle domande

L'azione è stata resa possibile grazie al servizio di monitoraggio dei bandi e degli avvisi pubblici pubblicati in provincia di Salerno che il Consiglio dell'Ordine ha strutturato nell'ambito delle proprie attività a tutela della categoria.

Cogliamo l’occasione per invitare i colleghi a segnalare avvisi che appaiono penalizzanti per la categoria, onde consentire al Consiglio di intervenire tempestivamente.