Organismi di consulenza ex art. 15 del Regolamento (UE) n. 1305/2013. Trasmissione del parere del DG AGRI della Commissione europea

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

Il Consiglio dell'ordine nazionale dei dottori agronomi e dei dottori forestali ha trasmesso ai Consigli provinciali la nota prot. 347 del 02/12/2014 con la quale si rende noto il parere della Direzione generale dell'agricoltura e dello sviluppo rurale in merito agli Organismi di consulenza previsti dall'art. 15 del Regolamento (UE) n. 1305/2013.

 

Nella nota prot. DG AGRI/F.4/GA/11(2014) 4062234 del 14/11/2014 a firma del Direttore generale Jerzy PLEWA, la D.G. AGRI si è ufficialmente espressa ribadendo che " Il termine «autorità o organismi» di cui all'articolo 15(3) del regolamento (UE) n. 1305/2013 dovrebbe essere inteso in senso ampio come qualsiasi soggetto in grado di soddisfare i requisiti di cui all'articolo 15. Tali soggetti devono disporre di "adeguate risorse in termini di personale qualificato e regolarmente formato, nonché di esperienza e affidabilità nei settori in cui prestano consulenza" (articolo 15, paragrafo 3, del regolamento (UE) n. 1305/2013). Il regolamento non prevede alcun obbligo per quanto riguarda il numero di dipendenti, pertanto, un lavoratore autonomo che soddisfi i criteri di ammissibilità potrebbe essere ammissibile a beneficiare del sostegno."

Il parere (che si rimette in allegato) è stato trasmesso a cura del CONAF a tutte le Autorità di gestione del PSR.

In evidenza

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sui temi di interesse della categoria.

Formazione online

Cerca nel sito

contatore visite

809243
OggiOggi120
Mese correnteMese corrente10539
TotaleTotale809243
US

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo